Shape Shape 161110_icono_product_teaser icon-arrow-left icon-arrow-right icon-first icon-last 161110_icono_product_teaser 161110_icono_product_teaser location-pin 161110_icono_product_teaser 161110_icono_product_teaser contact-desktop-white careers-desktop-white

DB Schenker Warehouse Truck parking

La partnership ambientale con Hapag-Lloyd fa risparmiare 130.000 tonnellate di CO2

Accordo sugli obiettivi di protezione del clima - Scafi navi ottimizzati e sistemi di propulsione efficienti.

Ciò che è iniziato come un progetto pilota in comune per una catena di approvvigionamento ecologica dalla Svezia alla Cina nel 2006, si è poi trasformata in una partnership strategica nel campo della tutela ambientale degli oceani. Il fornitore di trasporti e logistica DB Schenker e la compagnia marittima Hapag-Lloyd hanno già alle spalle dieci anni di intensa collaborazione, con cui hanno reso un importante contributo alla riduzione della CO2 . Nell'ultima decade, sono riusciti a ridurre le emissioni di anidride carbonica di 130.000 tonnellate.


2016-11-02-hapag-lloyd-grafik

"In qualità di fornitore di servizi di logistica, abbiamo una speciale responsabilità quando pianifichiamo ed eseguiamo trasporti a grandi emissioni. Il trasporto marittimo rappresenta il 22% di emissioni di anidride carbonica dirette e indirette in DB Schenker. Di conseguenza, abbiamo sempre considerato di elevata importanza investire nella tutela ambientale insieme alle compagnie marittime , al fine di raggiungere i nostri obiettivi di protezione del clima," dice Andrea Dorothea Schön, responsabile della tutela ambientale e del controllo delle emissioni di CO2 presso DB Schenker. Grazie agli obblighi che ci siamo auto-imposti, sarà possibile ridurre l'emissione di gas dannosi per ciascun container trasportato per DB Schenker fino a un massimo del 23% rispetto al 2014 per container standard (TEU) entro il 2020.


2016-11-02-hapagloyd-schiff


I partner hanno stabilito gli obiettivi di protezione del clima come un obbligo contrattuale nel 2015. La compagnia marittima di Amburgo si è impegnata a risparmiare altre 20.000 tonnellate circa di emissioni di biossido di carbonio nel trasporto di container per conto di DB Schenker entro il 2020.

"Possiamo raggiungere questi obiettivi navigando a velocità che riducono il consumo di carburante. Le nostre navi non solo hanno scafi ottimizzati, ma anche sistemi di propulsione efficienti e motori all'avanguardia," dice Erika Sagert responsabile della tutela ambientale e della sostenibilità presso Hapag-Lloyd. Una navigazione proattiva, basata sulle condizioni meteo e sull'ottimizzazione della rotta gioca un ruolo importante nella riduzione del consumo di carburante durante il viaggio.

DB Schenker ha progettato i primi prodotti eco-sostenibili per i suoi clienti in collaborazione con Hapag-Lloyd sin dal 2006. In quell'anno, Hapag-Lloyd stava già utilizzando navi che limitavano la propria velocità sulla tratta marittima dalla Svezia alla Cina. La riduzione totale del biossido di carbonio ha potuto essere rilevata perché la compagnia marittima è stata tra le prime compagnie ad avere un metodo di calcolo riconosciuto dal Clean Cargo Working Group. Due anni dopo, grazie ai dati specifici forniti da Hapag-Lloyd, DB Schenker è stata in grado di calcolare le prime emissioni di CO2 per alcune rotte di spedizione via mare.

Un'ulteriore pietra miliare nella collaborazione tra le due aziende, è stato il lancio del calcolatore di emissioni EcoTransIT World. Nel 2010, in collaborazione con altri partner, Hapag-Lloyd e DB Schenker hanno sviluppato uno strumento per il calcolo trasparente ed esatto dell'impatto ambientale delle catene di trasporto sulle rotte mondiali. Nel frattempo, il tool è diventato uno standard generalmente accettato per il calcolo affidabile del consumo di energia e dell'emissione di CO2 e altri gas dannosi per qualunque tipo di trasporto .

"Primarie compagnie marittime come Hapag-Lloyd hanno giocato un ruolo fondamentale nel miglioramento delle nostre emissioni di CO2, anche grazie ai report trasparenti sulla riduzione delle stesse. Un rapporto commerciale duraturo e di successo deve basarsi su fiducia e onestà quando si tratta del raggiungimento di obiettivi qualitativi e ambientali. Questi accordi sono pietre miliari, poiché ci consentono di integrare gli aspetti della sostenibilità nel rapporto commerciale", continua Andrea Dorothea Schön. DB Schenker ha stipulato questi obiettivi di protezione del clima insieme ad altre sei compagnie marittime attive a livello globale.

Nel settore del trasporto marittimo, DB Schenker è al 3° posto nel mondo. Nel 2015, DB Schenker ha trasportato oltre 5.400 container al giorno per i suoi clienti, con un volume totale pari a 2 milioni di TEU. Il network di trasporto marittimo copre 130 paesi con circa 600 sedi DB Schenker in tutto il mondo.