161110_icono_product_teaser Shape Shape 161110_icono_product_teaser icon-arrow-left icon-arrow-right icon-first icon-last 161110_icono_product_teaser 161110_icono_product_teaser location-pin 161110_icono_product_teaser 161110_icono_product_teaser contact-desktop-white careers-desktop-white

Esoscheletri: robot indossabili per condizioni di lavoro più sane

DB Schenker ha studiato a fondo l'uso di esoscheletri in diverse località logistiche in Germania, al fine di sollevare il personale di magazzino da compiti fisicamente impegnativi sul lungo periodo.

La più recente tecnologia di sensori e attuatori offre ai dipendenti un vero sostegno se utilizzata per alcuni anni per il ripetuto sollevamento di carichi pesanti. Gli esoscheletri possono rendere i compiti dei dipendenti più fattibili e meno dannosi per la salute delle loro schiene; questi "scheletri esterni" sono indossati dai dipendenti mediante delle cinghie mentre svolgono lavori fisicamente impegnativi. DB Schenker in Germania ha testato l'utilizzo di questi robot di supporto in diverse località logistiche.

Gli esoscheletri sono strutture di sostegno portate sul corpo che supportano sequenze di movimenti con assistenza elettromeccanica. Oltre ad essere progettati ergonomicamente, essi sono destinati a supportare gli impiegati del magazzino nel sollevamento di pesi e nelle rotazioni del corpo.
In particolare, le vertebre lombari e i muscoli della schiena sono risparmiati a pieno carico; lo stress su queste parti del corpo è infatti spesso causa di problemi di salute e incapacità di lavorare.
Nell'ambiente di magazzino, quasi sempre i dipendenti sono ancora responsabili dell'esecuzione di compiti fisicamente impegnativi, come il sollevamento di carichi dai loro imballaggi o la rimozione delle merci dal pavimento nelle zone di ritiro.

                      

Anche l'esoscheletro attivo (o posteriore) "Cray X" del produttore tedesco German Bionic è stato ampiamente testato dal personale di magazzino.


A lungo termine, questo tipo di attività può mettere a dura prova il corpo e portare a notevoli danni alla salute dei dipendenti. Infatti, mentre le attività di sollevamento generali possono essere semplicemente delegate a macchine come carrelli elevatori o robot, il sollevamento di piccoli carichi è ancora troppo complesso per la tecnologia di controllo di queste macchine. Un esoscheletro combina quindi la potenza della macchina con la competenza motoria dell'essere umano.

Come parte della Graduate Summer School dell'Università di Dortmund, DB Schenker ha invitato a Colonia circa 20 dottorandi di varie facoltà. Qui, hanno preso parte al test pratico per gli esoscheletri nel parco fornitori di un noto produttore di automobili.



                                                               

“Il feedback dei dottorandi e dei dipendenti di DB Schenker dopo il test è stato molto positivo e ha confermato ancora una volta che alla lunga l'uso di questi ausili, in combinazione con processi logistici progettati ergonomicamente in modo ottimale, può migliorare la salute dei dipendenti.
Nei prossimi mesi analizzeremo in dettaglio i risultati e controlleremo se gli esoscheletri saranno quindi inclusi nell'area dell'ottimizzazione dei processi presso DB Schenker."

- Gerald Mueller, Head of Process and Efficiency Management

Durante il progetto pilota, l'attenzione si è concentrata sulla raccolta e sul sequenziamento di pacchi fino a 15 chilogrammi. I dipendenti dotati di un esoscheletro hanno rimosso i pacchi dagli scaffali di stoccaggio e poi li hanno posizionati su pallet, mentre l'esoscheletro supportava le sequenze di movimenti.